Recent News

Read the latest news and stories.

asparago-marino-17

Asparagopsis armata – Asparago marino

 

 

L’asparago marino appartiene al Regno Vegetale ed alla divisione delle Alghe Rosse.
Qui intenderemo per Regno Vegetale l’insieme delle forme di vita (nel caso solo alghe e piante) capaci di produrre in modo autonomo (fotosintesi) sostanze organiche. Una prima nostra suddivisione di comodo differenzia due superphilum (che nel mondo vegetale vengono chiamati superdivisioni);

alghe
-divisione alghe brune
-divisione alghe rosse
-divisione alghe verdi
-divisione alghe pelagoficee
piante.
Le alghe brune raccolgono specie di alghe dalle forme e dalle colorazioni più svariate accomunate dalla presenza nel loro tallo di una pigmentazione di colore bruno, non sempre però prevalente. La capacità di fotosintesi delle alghe brune permette il loro attecchimento e quindi la loro sopravvivenza anche a quote di profondità superiore a quelle delle cugine alghe verdi.
Le alghe brune sono  capaci di sopravvivere alla insufficienza di luce fino a quote che si aggirano attorno ai 4o-50 metri.
L’asparago marino è un’alga rossa decantata anche in cucina.

.

NOME SCIENTIFICO Asparagopsis armata
NOME COMUNE alga asparago
NOMI LOCALI
UBICAZIONE PREVALENTE intero mediterraneo
TERRITORIO ABITUALE substrato roccioso
PROFONDITA’ PREVALENTE 5-50 metri
CARATTERISTICHE
CURIOSITA’
POSSIBILITA’ DI INCONTRO normali
NOTE

 

TABELLA SISTEMATICA REGNO VEGETALE

TABELLA SISTEMATICA ALGHE 

TABELLA SISTEMATICA ALGHE ROSSE

 

Clicca sulle immagini per ingrandirle

Potrebbe interessarti anche...


vuoi aiutare il progetto biologiamarina.org?

Biologiamarina.org è un progetto senza scopo di lucro curato da appassionati che sostengono costi di gestione e mantenimento, vuoi aiutarci con una donazione?
Clicca sul pulsante qui sotto

Categoria
Biologia Marina Meteo
Biologiamarina.org è un progetto senza scopo di lucro curato da appassionati che sostengono costi di gestione e mantenimento, vuoi aiutarci con una donazione?
Clicca sul pulsante PAYPAL qui sotto

Vuoi aiutare il progetto biologiamarina.org?