Sepidi

 
seppia-22

 

 

 

 

 

I sepidi sono cefalopodi con otto brevi tentacoli e grossa conchiglia interna conosciuta come osso di seppia.

Le caratteristiche strutturali delle seppie, al di fuori della griglia cui sopra abbiamo accennato, soffermano la nostra attenzione nella parte più schiacciata ed oblunga della parte più evidente del corpo che ricopre completamente quel residuo di conchiglia che tutti noi conosciamo come osso di seppia.

· La livrea è dominata dalle esigenze di mimetismo dell’animale:

· mimetismo cromatico che, attraverso i cosiddetti cromatofori, fa assumere all’intera pelle di rivestimento colorazioni le più vicine possibili al substrato su cui l’animale si poggia;
· mimetismo di struttura che fa assumere al corpo dell’animale, attraverso rugosità del rivestimento sembianze del substrato;

· l’assetto, grazie al residuo di conchiglia e all’assenza di parti comprimibili è pressoché neutro;

· la diversità dei sessi è minima e predefinita; soltanto nel periodo della riproduzione il maschio assume grazie ai cromatofori colorazioni non di mimetismo diversi dalla femmina.

le caratteristiche comportamentali della seppia sono evidenziate anche qui nel nuoto, nell’alimentazione e nel tipo di vita:

· il nuoto di movimento è:

· lento, quando è determinato da ondulazioni di una parte del mantello,

· veloce e rapido, quando è determinato dalla reazione che segue l’espulsione violenta dell’acqua incamerata, attraverso un apposito sifone;

· il nuoto di mantenimento, agevolato dall’assetto neutro, è sempre collegato ai movimenti delle frange del mantello;

· l’alimentazione è carnivora per cattura attiva di prede con fulminei scatti di appositi tentacoli a ventosa;

· il tipo di vita è prevalentemente di piccolo branco con maschio dominante in periodo riproduttivo e senza dominante negli altri periodi.

Passa alle immagini della categoria

Condividi questo argomento