Dic 122013
 
adriatico riminese

Il rombo scoptalmo    appartiene al philum dei Cordati, al subphilum dei Vertebrati, alla classe degli Osteitti all’ordine dei Pleuronectiformi, alla superfamiglia dei Botidi ed alla famiglia degli Scoftalmidi.
I pleuronectiformi comprendono specie di pesci essenzialmente bentonici  che presentano un corpo piatto ed asimmetrico con entrambi gli occhi dalla stessa parte (superiore) e con lato inferiore (destro o sinistro) sempre rivolto al fondale. Il nome deriva dal greco che possiamo tradurre in “nuotatori su un unico lato”.
Troveremo:
botidi con occhi sul lato sinistro
soleidi con occhi sul lato destro
citaridi con occhi sul lato sinistro
pleuronectidi con occhi sul lato destro ed eccezionalmente sinistro
scoftalmidi con occhi sul lato sinistro
I botidi, meglio conosciuti come rombi, sono pesci piatti con occhi sul lato sinistro, ad assetto negativo, con corpo più o meno accentuatamente romboidale. Nei botidi troviamo un accentuato mimetismo cromatico e di ambiente, vivendo questi per lo più insabbiati.
Gli Scoftalmidi sono pesci piatti con occhi sul lato sinistro, ad assetto negativo, con corpo più o meno accentuatamente romboidale.
Anche negli scoftalmidi troviamo un accentuato mimetismo cromatico e di ambiente, vivendo questi per lo più insabbiati.
Il rombo scoptalmo é pesce piatto sinistrorso rapidissimo nel nascondersi e mimetizzarsi sotto un sottilissimo strato di sabbiadi cui assumono non soltanto il colore , ma anche una rugosità della pelle simile all’andamento del substrato.

NOME SCIENTIFICO Scopthalmus rhumbus
NOME COMUNE rombo scoptalmo
NOMI LOCALI
UBICAZIONE PREVALENTE intero mediterraneo
TERRITORIO ABITUALE  substrati sabbiosi, fangosi o misti sabbia-fango
PROFONDITA’ PREVALENTE  5-100 metri
CARATTERISTICHE
CURIOSITA’
POSSIBILITA’ DI INCONTRO normali
NOTE

TABELLA SISTEMATICA  PESCI

 

(Cliccare sulle immagini per ingrandirle)

Condividi questo argomento

Sorry, the comment form is closed at this time.