Ago 232012
 
riccio-diprateria-canuto-01

Il riccio di prateria canuto è una semplice variante cromatica del riccio di prateria e appartiene al philum degli Echinodermi e alla classe degli Echinoidei ed alla sottoclasse dei Regolari.
Gli Echinodermi sono organismi bentonici caratterizzati dalla presenza di uno “scheletro” calcareo  formato da piastre , saldate o articolate, posto sotto l’epidermide detto dermascheletro, spesso rivestito di tubercoli o spine presenza che dà il nome al philum. Altra caratteristica di tutti gli organismi del philum è la cosiddetta simmetria pentamerale; il corpo è cioè suddiviso in cinque  settori disposti attorno ad un asse centrale. Ed è forse questa la caratteristica che ha  indotto gli studiosi  a comprendere nello stesso philum organismi dall’aspetto tanto diverso. Troviamo in questo philum cinque classi:
– crinoidei
– oloturioidei
– ofiuroidei
– asteroidei
– echinoidei
Gli echinoidei, universalmente conosciuti come ricci di mare,  hanno la particolarità di avere il dermascheletro  munito di numerosi  aculei e di forma globosa o ovale. I  pedicelli, distribuiti in modo regolare nella teca  calcarea di rivestimento provvedono, grazie ad un sistema idraulico complicato, alla deambulazione. Nella  classe  degli echinoidei troviamo due sottoclassi:
– regolari
– irregolari
La specie  è  la stessa del riccio di prateria  ma la predominanza del colore è bianca.

NOME SCIENTIFICO Sphaerechinus granularis
NOME COMUNE riccio canuto
NOMI LOCALI
UBICAZIONE PREVALENTE intero mediterraneo
TERRITORIO ABITUALE fondali sabbiosi, fangosi,coralligeno, praterie di posidonie
PROFONDITA’ PREVALENTE 5-100 metri
CARATTERISTICHE gli aculei nel tempo diventano tutti bianchi
CURIOSITA’
POSSIBILITA’ DI INCONTRO
NOTE VEDI ALTRO

TABELLA SISTEMATICA ECHINODERMI

 

Clicca sulle immagini per ingrandirle

Condividi questo argomento

Sorry, the comment form is closed at this time.