Dic 012013
 
adriatico riminese

 

La ofiura sp. qui rappresentata  appartiene al philum degli Echinodermi e alla classe degli Ofiuroidei .
Gli Echinodermi sono organismi bentonici caratterizzati dalla presenza di uno “scheletro” calcareo  formato da piastre , saldate o articolate, posto sotto l’epidermide detto dermascheletro, spesso rivestito di tubercoli o spine presenza che dà il nome al philum. Altra caratteristica di tutti gli organismi del philum è la cosiddetta simmetria pentamerale; il corpo è cioè suddiviso in cinque  settori disposti attorno ad un asse centrale. Ed è forse questa la caratteristica che ha  indotto gli studiosi  a comprendere nello stesso philum organismi dall’aspetto tanto diverso. Troviamo in questo philum cinque classi:
– crinoidei
– oloturioidei
– ofiuroidei
– asteroidei
– echinoidei
Gli ofiuroidei si distinguono facilmente dagli asteroidei per la netta distinzione fra disco centrale e braccia; queste ultime sono sottili e flessibili e a sezione circolare.
Negli ofiuuroidei troviamo due ordini:
– ofiure
 euriali.
La loro grandezza è variabile; si raggiungono valori di 25-30 cm per il solo disco nelle Euriale (gli ofiuroidei più grandi) nelle quali le braccia possono essere ramificate. Il disco ha forma pentagonale e il numero di braccia che originano da esso sono generalmente cinque.
La ofiura sp. di incerta determinazione,  è una ofiura di discrete dimensioni, che, per quanto normalmente nascosta sotto il pietrame, si fa notare anche in libera mentre passeggia nel fondale.

 

NOME SCIENTIFICO Ophiura sp.
NOME COMUNE
NOMI LOCALI
UBICAZIONE PREVALENTE intero mediterraneo
TERRITORIO ABITUALE forme di substrato tipico di animali spazzini
PROFONDITA’ PREVALENTE dalla superficie ai 20 metri
CARATTERISTICHE
CURIOSITA’
POSSIBILITA’ DI INCONTRO normali
NOTE 1)

TABELLA SISTEMATICA ECHINODERMI

 

(Cliccare sulle immagini per ingrandirle)

adriatico riminese

Condividi questo argomento

Sorry, the comment form is closed at this time.