Dic 312016
 

Il gammaride sp. qui rappresentato è un artropode, appartenente al subphilum dei crostacei, alla classe dei malacostraci, alla sottoclasse degli eumalcostraci, all’ordine degli anfipodi ed alla famiglia dei gammaridi.
Artropodi significa “possedere zampe articolate” e il philum degli artropodi è il più vasto del regno animale
in generale e sottomarino.
Il corpo è segmentato con tre regioni: capo, torace e addome tutte e tre (salvo rari casi: paguri) rivestite
da un esoscheletro duro a protezione. Nella crescita, l’animale perde la vecchia corazza e ne acquista una nuova con l’indurimento della cuticola sottostante la vecchia.
crostacei sono un subphilum   degli artropodi. Nel  crostacei esistono varie classi ma tra le tante prenderemo in esame:
-quella dei malacostraci ed in particolare le specie appartenenti alla sottoclasse degli eumalacostraci.
Quella dei malacostraci è la classe più evoluta dei crostacei e si divide in tre sottoclassi.
-fillocaridi
-oplocaridi
eumalcostraci
Alla terza appartengono quasi tutti i  crostacei che qui trattiamo.
all’ ordine degli anfipodi  appartengono quei  piccoli crostacei dei quali ci accorgiamo a fine immersione, perchè il più delle volte,
li troviamo attaccati alle fibre della muta, quando, durante l’immersione sfioriamo cime o superfici da questi frequentate.
A differenza degli isopodi il corpo degli anfipodi è schiacciato lateralmente.
Alla famiglia dei gammaridi appartengono piccoli crostacei il cui corpo snello e slanciato è composto da segmenti ben visibili con setole abbondanti sugli arti. Il capo, ben delimitato, è munito di antenne lunghe ed esili, di una bocca normale e di due occhi laterali.
Il gammaride sp. qui rappresentato  è  un malacostraco di piccole dimensioni  che normalmente vive in ambienti lagunari ed in prossimità degli estuari dei fiumi, con notevoli variazioni di salinità.

CLASSIFICAZIONE Gammarus sp.
NOME COMUNE gammaride
NOMI LOCALI
UBICAZIONE PREVALENTE intero mediterraneo
TERRITORIO ABITUALE forme di substrato tipico di animali spazzini
PROFONDITA’ PREVALENTE dalla superficie ai 20 metri
CARATTERISTICHE
CURIOSITA’
POSSIBILITA’ DI INCONTRO normali
NOTE

 

 

 

Condividi questo argomento

Sorry, the comment form is closed at this time.