Feb 272013
 
copepode-04

Il copepode    è un artropode del subphilum dei crostacei.
Artropodi significa “possedere zampe articolate” e il philum degli artropodi è il più vasto del regno animale in generale e sottomarino.
Il corpo è segmentato con tre regioni: capo, torace e addome tutte e tre (salvo rari casi: paguri) rivestite da un esoscheletro duro a protezione. Nella crescita, l’animale perde la vecchia corazza e ne acquista una nuova con l’indurimento della cuticola sottostante la vecchia.
I copepodi sono organismi di piccolissime dimensioni, motivo per il quale per un subacqueo è difficile una loro osservazione, fatta eccezione per i casi in cui rappresentanti di questa sottoclasse siano parassiti di altri organismi su cui più facilmente si può fissare l’osservazione. Il copepode infatti è un crostaceo per lo più parassita. Date le minime dimensioni  viene osservato negli organismi parassitati  solo con l’ attenzione della specifica ricerca. Facciamo attenzione ai parassiti dei nudibranchi; molto spesso noteremo vuoi le ovature, vuoi il corpo dei copepodi che li parassitano-

NOME SCIENTIFICO Splanchnotrophidae norman
NOME COMUNE copepode
NOMI LOCALI
UBICAZIONE PREVALENTE intero mediterraneo
TERRITORIO ABITUALE forme di substrato tipico di animali  parassiti (organismi viventi)
PROFONDITA’ PREVALENTE dalla superficie agli abissi
CARATTERISTICHE
CURIOSITA’
POSSIBILITA’ DI INCONTRO normali
NOTE

TABELLA SISTEMATICA CROSTACEI

Clicca sulle immagini per ingrandirle

Condividi questo argomento

Sorry, the comment form is closed at this time.