Geologia marina

 
territori 2_jpg

 

 

 

 

 

 

La geologia marina altro non è che lo studio e l’analisi del territorio; qui ne daremo soltanto alcuni cenni che abbiamo ritenuto legati alla nostra attività.

L’ambiente oceanico generale può essere suddiviso in:

*dominio bentonico, formato
> dalla piattaforma continentale che qui approfondiremo in parte,
> dalla scarpata continentale,
> e dalla pianura abissale;

* dal dominio pelagico formato da
> provincia neritica
> provincia oceanica.

Piani

Suddivideremo il dominio bentonico della piattaforma continentale in piani:

* piano sopralitorale bagnato dagli spruzzi delle onde,
* piano mesolitorale compreso tra la linea dell’alta e della bassa marea,
* piano infralitorale compreso tra la linea della bassa marea e la profondità abitata da vegetali amanti della luce intensa,
* piano circalitorale compreso tra il limite di profondità abitata da vegetali amanti della luce intensa e quella alla quale sopravvivono ancora forme vegetali (che come sappiamo sono comunque legate alla luce).

Territori abituali

L’immagine che segue ci rappresenta uno spaccato di territori abituali legati all’attività subacquea; andiamo a leggerli uno ad uno dando ad ogni termine un concetto pratico.

 

 

territori 2 jpg 300x225 Geologia marina

 

 

 

 

 

 

 

Clicca sull’immagine per ingrandirla

* il pelagico è l’insieme dell’acqua libera dove il nuoto, attivo o passivo, è continuo per ogni forma di vita;
* la prateria è l’insieme di fondali a volte promiscui, ricoperti di vegetazione formata da piante e da alghe superiori sviluppate;
* la secca è una montagna sottomarina con la sommità ancora sommersa;
* i relitti sono l’insieme di manufatti affondati e abbandonati;
* la grotta è l’insieme di anfratti o cavità oscure scavate per lo più da fenomeni carsici nella roccia sottomarina;
* la sabbia è l’insieme di minuti materiali rocciosi portati dai fiumi;
* il fango è l’insieme di minutissimi materiali rocciosi essi pure portati dai fiumi;
* il sedimento è composto da minutissimi materiali prodotti dalla dilatazione degli strati emergenti dalla superficie;
* la scogliera sommersa è l’insieme di grassi massi accatastati (franata);
* la falesia sommersa è la parete rocciosa verticale sommersa per lo più continuazione della falesia emersa;
* il detritico è un substrato con prevalenza di resti animali;
* il coralligeno è un substrato di animali vivi su resti di animali morti o alghe calcaree.

Condividi questo argomento