Gorgoniacei

La colonia delle gorgonie ha consistenza dura e cornea e forma di pianta piatta che si sviluppa cioè a mo’ di ventaglio;
rimane costante nei polipi la forma di bocciolo di fiore;
la colorazione gioca qui un ruolo importane per quanto concerne il nostro interesse di turisti subacquei:

· la colonia presenta colorazioni che, a seconda delle specie vanno dal bianco al giallo al verde e al rosso, e in una specie, detta camaleonte, la stessa colonia presenta colorazioni di rosso e insieme di giallo dal definito allo sfumato;

· i polipi riportano sempre la colorazione della colonia, salvo nella singularis in cui la presenza di alghe zooantelle crea colorazioni di verde più intenso dei polipi in contrasto con il bianco dello stolone della colonia;

· anche in questa grande famiglia l’alimentazione avviene per filtraggio di materiale organico dall’acqua, ma, nella più parte delle specie, anche per cattura attiva dei tentacoli dei polipi;

· la comunione coloniale diparte dallo stolone di base e si sviluppa nella secrezione dell’intero supporto e della corteccia di rivestimento del supporto stesso.

Diversa la consistenza del supporto del corallo rosso, dura, rigida e in qualche modo fragile. Diversa dal supporto la colorazione dei polipi bianchi.

In questa nostra passeggiata incontreremo:

Giu 192017
 
Paramuricea morta

La paramuricea morta che qui rappresentiamo testimonia il danno che l’uomo, attraverso modalità di pesca invasive, professionali o sportive, può arrecare irreversibilmente a queste gorgonie.   CLASSIFICAZIONE Paramuricea clavata NOME COMUNE NOMI LOCALI UBICAZIONE PREVALENTE intero mediterraneo TERRITORIO ABITUALE PROFONDITA’ PREVALENTE CARATTERISTICHE CURIOSITA’ POSSIBILITA’ DI INCONTRO normali NOTE  

Gen 132016
 
Paramuricea clavata danni del 2015

Anche nel 2015, seppur in misura minima rispetto al 2008, la paramuricea clavata, ha mostrato segni di sofferenza anche in siti profondi CLASSIFICAZIONE Paramuricea clavata NOME COMUNE NOMI LOCALI UBICAZIONE PREVALENTE TERRITORIO ABITUALE PROFONDITA’ PREVALENTE CARATTERISTICHE CURIOSITA’ POSSIBILITA’ DI INCONTRO NOTE 1   (clicca sulle immagini per ingrandirle)  

Lug 032015
 
Palma di mare

La palma di mare  appartiene al philum dei Cnidari, alla classe degli Antozoi, alla sottoclasse degli Ottocoralli e all’ordine degli Gorgoniacei . Il nome cnidari giustifica la presenza di cnidocisti o meglio cellule urticanti, distribuite in tutto il corpo e per lo più nei tentacoli. Sono altrimenti detti celenterati possedendo una cavità gastrica detta celenteron che assieme ad una primitiva struttura muscolare colloca i […]

Lug 192014
 
Paramuricea clavata stabilizzazione maggio-2014-01

Nella primavera 2014 la stessa foresta di paramuricea vive una nuova eslposione di vita “Intere foreste di meravigliose paramuricee rosse e bicolore, tipiche per la loro ricchezza di pochi siti del mediterraneo, sono state distrutte per cause ancora da accertarsi, nel giro di una decina di giorni, in un santuario di tale specie. Dopo pochi […]

Lug 192014
 
Paramuricea camaleonte stabilizzazione maggio-2014

  Nella primavera 2014 la stessa foresta di paramuricea vive una nuova eslposione di vita “Intere foreste di meravigliose paramuricee rosse e bicolore, tipiche per la loro ricchezza di pochi siti del mediterraneo, sono state distrutte per cause ancora da accertarsi, nel giro di una decina di giorni, in un santuario di tale specie. Dopo […]