Ago 102012
 
bursatella-12

La bursatella  è un Mollusco Gasteropode Opistobranco appartenente all’ordine degli Anaspidei.
L’immensa famiglia dei Molluschi comprende tipologie di esseri viventi le più disparate che in comune comunque presentano 5 caratteristiche:
1) un capo ove hanno sede i ricettori sensoriali la bocca e una radula per raschiare
2) una regione viscerale ove si trovano il sistema di circolazione sanguigna, lo stomaco, i reni e gli apparati sessuali
3) un mantello che contorna la regione viscerale ove hanno sede le branchie (respirazione), l’ano, le aperture genitali
4) una conchiglia interna o esterna o qualche volta solo un residuo di conchiglia
5) un piede che a mo’ di ventosa permette la deambulazione.
Quella dei gasteropodi è la classe dei molluschi con il maggior numero di specie, parte munite di robusta conchiglia (unica a differenza dei bivalvi), parte con conchiglia estremamente ridotta o completamente assente.
Gli opistobranchi sono i gasteropodi con conchiglia ridotta al minimo e nella più parte delle specie assente,il cui nome deriva dal fatto che possiedono le branchie per la respirazione nella parte arretrata del corpo.
Appartengono all’ordine degli anaspidei, quegli organismi che comunemente conosciamo come aplisie. Il corpo degli anaspidei è allungato, con un piccolo alloggiamento per una altrettanto piccola (rispetto al corpo) conchiglia.
Il capo è sviluppato e munito di varie appendici sensoriali, il piede è allungato e gli ampi parapodi sono usati per il nuoto a mo’ di ali. Non è raro, nel periodo degli amori notare lunghe catene di individui trasferire prodotti sessuali l’uno all’altro in una forma di “accoppiamento” dalle caratteristiche di orgia. Altrettanto facile è notare i cordoni delle uova deposte, comunemente chiamati spaghetti di mare. Se disturbati gli anaspidei secernono da apposite ghiandole sostanze repellenti.
La bursatella è specie di recente ingressione dall’oceano indiano (1940 nel mediterraneo orientale, 2000 mediterraneo occidentale, 2007 adriatico settentrionale.). La bursatella  è inconfondibile avendo la sua epidermide un aspetto cesuglioso con papille sfrangiate  dalle colorazioni più varie. Le sue ovature simili a quelle degli altri anaspidei sono ammassi di tubuli biancastri contorti (spaghetti in bianco).

NOME SCIENTIFICO Bursatella leachii
NOME COMUNE bursatella
NOMI LOCALI
UBICAZIONE PREVALENTE intero mediterraneo 
TERRITORIO ABITUALE substrati sabbiosi, fangosi, detritici, ricchi di alghe eree lagunari
PROFONDITA’ PREVALENTE 1-50 metri
CARATTERISTICHE varie le colorazioni con macchie più o meno accese tendenzialmente di blu elettrico.
CURIOSITA’ specie di recentissimo ingresso in mediterraneo
POSSIBILITA’ DI INCONTRO normali negli areali
NOTE 

TABELLA SISTEMATICA  ANASPIDEI

TABELLA SISTEMATICA  OPISTOBRANCHI

TABELLA SISTEMATICA  GASTEROPODI

TABELLA SISTEMATICA  MOLLUSCHI

 

Clicca sulle immagini per ingrandirle

(adriatico riminese piramidi di miramare)

 

 

  

  

  

  

  

  

  

 

Condividi questo argomento

Sorry, the comment form is closed at this time.